Solidarietà a Pinar Selek

Pinar Selek, perseguitata dal governo turco per le sue idee femministe, antimilitariste e di solidarietà alle popolazioni curde e armene in lotta per l’autodeterminazione. Il processo nei suoi confronti è iniziato nel 1998 quando Pinar viene accusata di aver partecipato ad un attentato al mercato delle spezie ad Istanbul. Dopo due giorni si scoprì che ad esplodere era stata una semplice bombola del gas. Dopo tre assoluzioni in cassazione, il 24 gennaio scorso la Corte turca, del tutto illegalmente, la condanna all’ergastolo.

This entry was posted in Materiali and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *